Skip directly to content
CAPIRE LA MIA MALATTIA

Al momento della diagnosi non è certamente facile capire quali effetti la malattia potrà avere sul suo organismo.

Però, più complete saranno le risposte di questa guida alle sue domande personali, maggiore sarà la consapevolezza con cui potrà decidere insieme al suo medico le possibilità terapeutiche più adatte a lei.

PERCHÉ SONO DI NUOVO AFFETTA DA CARCINOMA MAMMARIO?

Ad oggi la ricerca non è stata ancora in grado di individuare per quale motivo in alcune donne il carcinoma mammario si presenta di nuovo e in altre invece no. Il fatto che siano di nuovo malate non significa tuttavia necessariamente che la prima terapia abbia fallito. E non significa neppure che non si siano prese cura nel giusto modo della loro salute.

Ad oggi purtroppo tutte le pazienti colpite da carcinoma mammario sono esposte per tutta la loro vita a questo pericolo. Il cancro al seno, una volta diagnosticato, può tornare.

E COSA SIGNIFICA QUESTO PER ME?

Il carcinoma mammario metastatico (spesso abbreviato in «mBC») si distingue dai primi stadi della malattia. Adesso il cancro, dal seno, si è esteso ad altre regioni del corpo formando delle metastasi. Si dice anche che il tumore si è diffuso. Esistono diverse definizioni per il carcinoma mammario metastatico. Alcuni medici chiamano questa forma anche carcinoma secondario della mammella o carcinoma mammario in stadio IV.

La terapia che ha ricevuto dopo la prima diagnosi di carci­noma mammario era limitata nel tempo.

Nel carcinoma ammario metastatico, la terapia deve fermarne o rallen­tarne la crescita il pi​ù a lungo possible.

Vi sono diverse le possibilità terapeutiche clinieamente sperimentate a dispo­sizione, tra cui poter decidere con l'aiuto del medico che la segue.

CON QUALI ESAMI I MEDICI CONFERMANO LA DIAGNOSI?

Non esiste un test specifico per il carcinoma mammario metastatico. Pertanto i medici cercano, fin dall'inizio,  di scoprire più dati possibili sul suo carcinoma. Vogliono capire di che tipo di tumore si tratta e dove si è diffuso nel suo organismo. Sulla base di queste conoscenze i medici possono proporle una terapia persona lizzata  e mirata.

Normalmente si utilizzano le seguenti analisi:

  • ANALlSI DI LABORATORIO
  • DIAGNOSTICA PER IMMAGINI
  • BIOPSIE

Le analisi da effettuare variano da paziente a paziente, in base a quali sono i sintomi e/o se ha già sofferto in precedenza di carcinoma mammario.

Anche se queste analisi sono già state effettuate diversi anni fa, quando il carcinoma mammario è comparso per la prima volta, adesso dovranno essere ripetute. Si tratta sostanzialmente di cercare di scoprire quante più informazioni possibili sul tumore che le è stato attualmente diagnosticato.

IMPORTANTE:
Una cosa è assolutamente certa: questa malattia non è dipesa da lei. Lei non ha fatto niente di sbagliato!

BUONO A SAPERSI - COSA SIGNIFICA LA DIAGNOSI

  • Il carcinoma mammario metastatico è partito dal seno e si è  esteso ad altre parti del corpo.
  • La terapia è tesa ad arrestare il più a lungo possibile o a rallentare la crescita del tumore. La terapia deve aiutarla a convivere nel migliore dei modi con la malattia.
  • Ogni donna fa esperienze diverse: lei non deve per forza avere gli stessi sintomi o sottoporsi agli stessi esami ed analisi di un'altra paziente.
red